Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento, di profilazione prima parte e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

Quando i draghi sputano fumo

Un articolo di Valerio Malvezzi

La BCE pubblica il suo rapporto annuale per l’anno passato e leggo – con un misto di incredulita’ e sdegno – cio’ che il presidente Mario Draghi scrive nella prefazione.

I giornali titolano che Draghi sostiene che nel 2015 ci sia stata una ripresa e fa alcune affermazioni al riguardo.

Le commento, a una ad una.

1.“Si pongono interrogativi alla direzione in cui andra’ l’Europa e alla sua capacita’ di tenuta a fronte di nuovi shock.”

Te lo dico io: l’Europa sta andando a puttane e la sua capacita’ di tenuta a fronte di nuovi shock nel 2016 e’ da vedere; ma io prevedo che tra fine 2016 e fine 2017 la casa “comune” – che di comune ha solo una moneta – salti per aria. Ma stai tranquillo, per ora salta l’Europa, l’Euro paradossalmente per ora ce lo teniamo come la maledizione del Signore.

2.“E’ importate che il risanamento di bilancio sia favorevole alla crescita.”

No, e’ importante non parlare piu’ di risanamento di bilanci e iniziare a parlare di crescita delle persone, che sono alla base della crescita di una economia. Una economia di morti coi bilanci a posto serve solo alle statistiche mortuarie.

3.“Rendere il sistema tributario piu’ favorevole alla crescita e limitare l’evasione fiscale”.

No, bisogna dire chiaramente la verita’, e cioe’ che gli imprenditori piccoli e micro sono costretti per disperazione a evadere per sfamare i figli e mantenere i preziosi posti di lavoro di persone che lavorano per loro da trent’anni, a causa di uno Stato ladro che discrimina tra posti di lavoro intoccabili (pubblica amministrazione, a causa del voto di scambio) e posti di lavoro sacrificabili (il privato di piccola dimensione). Invece, i grandi imprenditori portano impunemente i soldi nei paradisi fiscali.

4.L’Eurotower “fara’ tutto il possibile nei limiti del suo mandato per garantire la stabilita’ della moneta europea e dunque della sua economia”

No, la stabilita’ della moneta europea e’ una roba. L’economia sta andando a puttane a prescindere. Il dunque, non c’e’.

5.“senza le misure della Bce il 2015 si sarebbe chiuso in deflazione”.

Draghi, siamo gia’ in deflazione. Al massimo, puoi dire che lo saremmo stati di piu’, il che e’ innegabilmente vero. Ma e’ diverso.

6.L’iniezione di moneta con l’intervento della BCE “comporta una crescita dell’1,5% del Pil nel periodo 2015-18”.

Come no. La grande bolla e’ dietro l’angolo. Datemi un po’ di mesi di tempo e poi mi darete ragione. E quando scoppiera’ – perche’ non e’ questione del se, ma del quando – fara’ male, secondo le mie previsioni, 5 volte l’esplosione del 2008.

Non paghi di tali dichiarazioni rassicuranti, interviene poi a Bruxelles il vicepresidente della BCE, che dice al Parlamento Europeo che sostanzialmente i Governi devono fare la loro parte per ridurre la disoccupazione, creare politiche di bilancio piu’ favorevoli alla crescita, ma senza mettere in discussione le regole e completare l’Unione monetaria.

7.Letteralmente “Le regole di bilancio non devono essere messe in discussione”.

No, e’ proprio l’opposto.

Io voglio rimettere in discussione tutte le regole di bilancio e affermo che completare l’Unione monetaria sia l’ultima cosa da fare. La prima, e’ iniziare l’integrazione politica.

8.Ma la cosa che mi fa sorridere e’ che lo stesso Draghi affermi che “la Bce non si piega a un livello di inflazione eccessivamente basso”.

Si piegheranno prima le persone disperate che non arrivano alla fine del mese, se non cambia la linea economica disastrosa neo liberista che impera da anni.

Evidentemente, chi fa fumo non legge WIN the BANK.

Lo scenario in cui si muove la tua azienda e’ drammatico e se arrivato a leggere fin qui ora lo sai bene.

Se per far funzionare la tua azienda devi ricorrere al credito bancario, vieni al corso WIN the BANK per imparare come fare a negoziare con le banche, se non vuoi chiudere.

Informati e prenotati cliccando qui.

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

Ti è piaciuto? Leggi anche ...

Come fare a portare a casa soldi dalle banche

Veramente, lo dice il titolo: del rapporto tra banche e imprese. Piu’ precisamente, di come fare a portare a casa i soldi da una banca, se sei un ...