Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento, di profilazione prima parte e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

E se domani le banche prelevassero i soldi dal tuo conto corrente?

Un articolo di Valerio Malvezzi

C’e’ voluto un morto perche’ l’opinione pubblica si accorgesse di cosa stava succedendo con le obbligazioni subordinate di quattro banchette italiane.

Oggi, tutti quanti, politici, commentatori, giornalisti, si sfogano parlando di beghe italiane, di squallide vicende di poltrone, beghe di cortili e di boschi.

E tu non comprendi quale sia la vera partita che si sta giocando, a livello planetario, una partita epocale. Con il bail in (salvataggio dal di dentro) le banche potranno dal 2016 non rimborsare, in caso di fallimento, i depositi oltre i 100.000 euro.

E se fosse semplicemente rivelare una realta’ gia’ esistente?

Allegato a questo articolo si spiega in un inserto speciale quale sia la vera storia delle obbligazioni subordinate, chi siano i responsabili e chi gli irresponsabili, perche’ i risparmiatori sono stati doppiamente truffati, perche’ stanno applicando una tassa sull’ignoranza, che cosa sia la bolla culturale, quale bene scarso sta in realta’ comperando la Banca Centrale Europea, perche’ la “crisi” non esiste e quale legge marziale della finanza potrebbe essere introdotta entro un anno.

So bene che molte persone pensano che queste questioni non li riguardino, perche’ non hanno i fatidici 100.000 euro o perche’ non hanno risparmi in azioni od obbligazioni.

Sbagliano.

Chiunque abbia un normale conto corrente potrebbe domani entrare in una nuova era. L’inserto spiega che il bail in non e’ altro che la formalizzazione di un dato di fatto e che non e’ altro che svelare un grande equivoco di fondo.

Spiega che quando hai un deposito in conto corrente, in realta’ stai facendo un prestito alla banca, tanto e’ vero che ricevi un interesse, per quanto oggi molto modesto.

Spiega anche perche’ vogliono introdurre la moneta elettronica, ingannando la gente (anche molti politici ingenui) con la favola della lotta all’evasione, mentre in realta’ stanno gia’ preparando delle contromisure.

Fantascienza?

Oggi esistono gia’ depositi con tasso negativo, come quelli del denaro delle banche presso la Banca centrale Europea. Esistono gia’ titoli con tasso negativo (come i bund tedeschi, per esempio).

E se domani decidessero, schiacciando un bottone sul tuo conto corrente virtuale di ricapitalizzare il sistema a seguito della prossima imminente “crisi” attingendo direttamente al tuo conto personale?

L’inserto speciale gratuito allegato spiega perche’, legalmente, possono benissimo farlo.

Tutti noi, sia che facciamo investimenti finanziari consapevoli come in azioni od obbligazioni, sia che facciamo investimenti inconsapevoli come un normalissimo deposito in conto corrente in banca, saremo a rischio.

Ora, chiunque voglia informarsi, leggendo una diversa e chiara versione dell’economia, puo’ scaricarsi l’inserto speciale gratuito allegato che, in alcune decine di pagine, argomenta questa tesi: o ti metti a studiare le regole della finanza o sarai solo carne da macello.

Buona lettura dello speciale:

LA TIRANNIA DELLA FINANZA

 

Buona crescita.

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

Ti è piaciuto? Leggi anche ...

Il Giubileo del debito (parte 3)

Questo pezzo e’ il finale di un articolo diviso in tre puntate e per meglio comprenderlo ti consiglio di leggere anche le due precedenti che trovi ...