Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento, di profilazione prima parte e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

Come fare a portare a casa soldi dalle banche

Un articolo di Valerio Malvezzi e Andrea Costenaro

DI COSA PARLA QUESTO ARTICOLO?

Veramente, lo dice il titolo: del rapporto tra banche e imprese.

Piu’ precisamente, di come fare a portare a casa i soldi da una banca, se sei un imprenditore (o la gestisci o ci fai consulenza).

Quindi, coloro che vogliono trovare informazioni su come fare il mutuo per la casa non troveranno molto di interessante (per loro).

Sappiamo gia’ che ci saranno dei primati che, leggendo il titolo, senza nemmeno spulciare l’articolo – gia’ si spulciano da se’ – faranno a gara a scrivere esilaranti battute, lazzi e frizzi su Facebook, del tipo:

E sai una cosa?

Non li cagheremo di striscio.

Semplicemente perche’ non perdiamo un minuto del nostro tempo a parlare ai primati, ma a donne e uomini d’impresa, o a professionisti come te, che hanno bisogno di trovare una soluzione.

In questo articolo, e’ indicata.

 

CHE COSA NON TROVI IN QUESTO ARTICOLO?

Opinioni.

Non trovi opinioni, perche’ siamo invasi di opinioni.

Con l’era di internet, qualunque persona ritiene di poter esprimere una opinione su argomenti – anche tecnici – di cui non sa una beneamata minchia.

Dato che su internet trovi di tutto, dalla ricetta della torta Pasqualina al buco dell’ozono, dalle scie chimiche a cosa ha fatto Renzi ieri sera, dall’ultima battuta di Maria De Filippi, all’ultima dieta a base di solo cetriolo, le donne e gli uomini di questo pianeta ritengono di poter parlare  di qualsivoglia materia, scientifica o meno, tecnica o meno.

Lo fanno con la sfacciataggine e il senso di impunita’ di chi, non sapendo niente di un argomento, ritiene di poter dire tutto.

Di banche e del rapporto Banca e impresa pensano di poter parlare tutti: perche’ tutti hanno un conto in banca, perche’ tutti hanno il cugino che lavora in banca, perche’ tutti hanno l’amico che conosce il direttore della banca, perche’ tutti hanno il commercialista che una volta l’anno fa consegnare il bilancio in banca.

Poi, ci sono coloro che scrivono su Facebook della banca, perche’ hanno una impresa.

Magari hanno una ditta individuale, fanno gli elettricisti in nero e insegnano agli altri che:

E grazie al cazzo, coglione.

Hai mai sentito parlare di pagar le tasse, pagare regolarmente i dipendenti, avere un magazzino, anticipare le spese sulla merce, dover pagare alcuni fornitori a 60 giorni se incassi, quando va bene, a 90, vendere non a persone fisiche in nero, ma a ditte con una regolare partita IVA, dover fare le fatture o gli scontrini, dover lottare con un governo feudale, con uffici delle entrate tipo tribunali medievali e con una Santa Inquisizione chiamata Equitalia, dopo aver anticipato tutti i costi del fare impresa?

Ecco.

Ma intanto, altri coglioni come lui applaudono.

La ragione e’ semplice.

Perche’ le banche hanno fatto loro un culo cosi’.

 

CHI NON TROVI IN QUESTO ARTICOLO?

I lagnosi; quelli che piagnucolano sempre.

Quelli che ce l’hanno sempre con qualcun altro per le loro disgrazie; con il governo ladro o con le banche usuraie.

Considera che Facebook e’ diventato il nuovo bar virtuale, dove danno voce alle corde vocali, con voce impastata dal vino, nuovi lagnosi.

E allora, troverai sempre, su Facebook, il rag. Ugo Grattamuffa.

Il signor Grattamuffa e’ socio e amministratore della Grattamuffa s.n.c. e ritiene invariabilmente necessario comunicare al mondo, su Facebook, le seguenti rivelazioni:

Ugo Grattamuffa

Dopodiche’, si scopre che il bilancio della Grattamuffa fa semplicemente cagare, che ha crediti verso clienti superiori al fatturato o che alla voce oneri diversi di gestione ci sono “compensi amministratori” superiori all’utile.

Magari risulta un patrimonio netto negativo, perche’ la famiglia Grattamuffa ha fatto negli anni “prelievi soci” come se la societa’ fosse un salvadanaio da rompere e saccheggiare.

Talvolta, quando e’ particolarmente ispirato, il Grattamuffa riesce a fare tutte le cose insieme.

Qui non scrive il Grattamuffa, il lagnoso.

Qui scrivono persone che sono abituate a vincere, non a perdere.

E questa, e’ la prima differenza.

La seconda, e’; quale esperienza puo’ portare il Grattamuffa?

Una.

La sua.

Cioe’, se ascolti i suoi consigli, impari esattamente una sola cosa: a perdere.

 

PERCHE’ NOI TI DICIAMO COSE DIVERSE?

Perche’ il mondo e’ pieno di gente che insegna cio’ che non sa.

Come e’ pieno di gente che non capisce cio’ che legge.

Infatti, in Italia abbiamo ormai il 70% di analfabeti funzionali.

Cosa sia un analfabeta funzionale e’ stato spiegato l’altra sera da Maurizio Crozza.

In tema di banche, e’ pieno di analfabeti funzionali.

Sono persone che spiegano agli altri, citando il proprio commercialista, il proprio amico, il proprio cugino, o la propria personale disavventura in banca.

Chi non ha mai incontrato un Grattamuffa?

Sappiamo benissimo che saremo criticati da alcune persone, imprenditori delusi dalle banche, professionisti gelosi, bancari frustrati, professori boriosi, direttori di associazioni presuntuosi.

Sai per quale ragione noi stiamo per dirti cose diverse?

Per la sola ragione che chi ci critica, sono persone che hanno una visione parziale della realta’.

Se tu hai lavorato per vent’anni in una Universita’, in una associazione di categoria, in una banca, puoi parlare dell’esperienza tua; cioe’ solo della tua, ristretta, visione del mondo.

Anche la bancaria di BNL che da vent’anni fa analisi fidi in banca potra’ dirti una sola cosa: come funziona in BNL.

La sua sara’ la visione ovattata e parziale di chi vive sotto una campana di vetro.

Noi, per il nostro mestiere, vivendo da anni professionalmente il mondo del credito con decine di banche diverse, vedendo tante campane di vetro, abbiamo una visione globale del mercato.

 

E PERCHE’ PENSATE DI AVER RAGIONE?

Non ce ne frega nulla convincervi che abbiamo ragione.

Ritorniamo al punto di partenza: la gente pensa di parlare di qualsiasi argomento. Non ci interessa convincere, persuadere, discutere. Non prendiamo voti alle elezioni. Non viviamo di applausi o di “like” (se avete notato non abbiamo inserito il bottone “Mi Piace” nei nostri articoli).

Soprattutto, non ci interessa dibattere con chi dice: “io non sono d’accordo”.

Dell’opinione di altri, non ci interessa assolutamente niente.

Questo blog, non e’ un talk show.

Se vi interessa dire la vostra di qualsiasi argomento, contestare, polemizzare o insegnare, andate altrove, perche’ noi siamo “business oriented”, non “talking oriented”.

Tradotto, di far chiacchiere non ce ne frega una mazza.

Noi non portiamo opinioni – ripetiamo – ma fatti.

E i fatti, in questo mercato, si misurano coi risultati, cioe’ con le delibere di banca.

Sono stati innumerevoli coloro che hanno scritto di non essere d’accordo, su questo blog. Sta di fatto che, a distanza di poco piu’ di un anno e mezzo, e’ il primo blog in materia di negoziazione creditizia e i lettori e i frequentanti i nostri Corsi WIN the BANK continuano a crescere a ogni edizione.

La ragione e’ che in questo mercato gli imprenditori capiscono benissimo con chi hanno a che fare. Loro sanno benissimo che il “secondo me…” non risolve mai un cazzo.

Se hai portato denari, parli.

Se non hai portato denari, taci.

E, fino a che non hai fatto quel che abbiamo fatto noi, non riapri la bocca.

 

PERCHE’ VOI, CHE RISULTATI AVETE AVUTO?

Sul blog – oltre alla rassegna stampa nazionale – trovi decine di imprenditori e professionisti, gente ben diversa dai Grattamuffa, che testimoniano, mettendoci la faccia, chi siamo noi.

Questo articolo e’ stato scritto parallelamente ad un

Manuale Professionale speciale dal titolo

“LE LOGICHE BANCARIE”,
l’unico manuale sul mercato che ti spiega esattamente come scegliere la banca giusta per la tua azienda.

E’ stato scritto a quattro mani da Valerio Malvezzi e Andrea Costenaro.

Chi sia Valerio Malvezzi, il docente di WIN the BANK, e’ pubblicato sul blog e lo puoi leggere in questo libro da scaricare liberamente:

Clicca qui per scaricare

Chi sia Andrea Costenaro e’ testimoniato dai suoi risultati sul campo, in qualita’ di imprenditore, socio di una societa’ di Mediazione Creditizia (Veneta Group) regolarmente iscritta all’albo e vigilata da Banca d’Italia.

Entrambi siamo partner del progetto WIN the BANK.

Quando avrai seguito centinaia di imprese in tutti i settori in Italia, lavorato con decine di banche di ogni genere e tipo e, soprattutto, ottenuto decine e decine di milioni di euro di finanziamenti bancari per le imprese, allora potrai discutere con noi.

Al Corso WIN the BANK, mentre Valerio ti insegnera’ il sistema, Andrea ti fara’ vedere risultati tangibili ottenuti sul campo, applicando le regole e le procedure di quel sistema.

I risultati su questo mercato sono solo 2:

Queste sono le 2 cose che vedrai dal vivo al Corso WIN the BANK.

Punto.

Il resto, sono chiacchiere e opinioni.

 

SI VA BENE, MA ORA COSA LEGGO?

Adesso che ci siamo capiti, a scanso di fraintendimenti, ti diciamo cosa trovi nel Manuale Professionale che abbiamo faticosamente scritto, attingendo dal materiale bancario che solo io ho a disposizione e dall’esperienza quotidiana sul campo.

Te lo spiego in parole semplici:

  1. le banche non sono tutte uguali e,
  2. per scegliere quella giusta per finanziare la tua azienda, serve la consulenza costosa di un esperto (a meno che che tu non voglia farti scannare come un agnello a Pasqua).
Questo Manuale Professionale contiene tutte le indicazioni necessarie per fare in modo che tu sappia scegliere la banca giusta.
Questo Manuale Professionale e’ consulenza pura, del valore di oltre i 2.500 Euro!

Ecco l’Indice.

  1. Introduzione (cosa impari con questo manuale)
  2. Perché le banche non sono tutte uguali (una visione teorica)
  3. Perché le banche non sono tutte uguali (una visione pratica)
  4. Logica bancaria di fascia 1 (come ragiona una big bank)
  5. Logica bancaria di fascia 2 (come ragiona una middle bank)
  6. Logica bancaria di fascia 3 (come ragiona una small bank)
  7. Anatocismo o soluzione di problemi? (cosa ti interessa)
  8. Consigli operativi (cosa fare e cosa non fare)
  9. Conclusioni (per risolvere il tuo problema)

Andiamo con ordine.

1. Al primo paragrafo, ti spieghiamo, punto per punto, quali sono le cose che imparerai con sul manuale. Ti spiegheremo perche’ cio’ che e’ contenuto e’ requisito necessario per ottenere credito da una banca.

2. Al secondo paragrafo, spieghiamo come funziona un sistema di rating. Soprattutto, spieghiamo perche’ non esiste il sistema di rating, ma esistono tanti diversi sistemi di rating. Conoscere questi meccanismi e’ fondamentale per capire che non e’ vero che tutte le banche sono uguali.

3. Al terzo, entriamo invece in una visione pratica del mondo bancario. Qui ti spieghiamo perche’ il rating non e’ tutto, perche’ in pratica sono diverse le banche e quante e quali sono le differenze.

4. Al quarto, ti spieghiamo la logica bancaria di una banca che noi chiamiamo “di prima fascia”, sulla base della nostra esperienza sul campo, attuale e prospettica. Quella prospettica dipende da regole del mercato e norme internazionali.

5. Al quinto, ti illustriamo la logica invece di una banca di “seconda fascia”, sempre in logica attuale e prospettica.

6. Al sesto, ti indichiamo infine la logica di una banca di “terza fascia”, ancora in logica attuale e prospettica.

7. Al settimo, affrontiamo la questione dell’anatocismo, spiegandoti il nostro punto di vista, da professionisti orientati a dare il credito alle imprese, non a far liti con le banche.

8. All’ottavo, ti indichiamo alcuni consigli strategici, indicandoti gli errori piu’ gravi da evitare e quali scelte strategiche invece adottare, in pratica.

9. Al nono, concludiamo dandoti indicazioni operative sui passi successivi da compiere.

Si tratta di materiale di consulenza bancaria, di pura consulenza bancaria, del valore di oltre 2.500 Euro, che ti spiega due cose fondamentali:


Dove andra’ domani il mercato bancario?

Perche’, fidati, non sara’ un percorso lineare.

La seconda e’:


Quali imprese non faranno questa fine?

Perche’, fidati, non ci sara’ spazio per tutti.

 

CONCLUSIONI

“Valerio, ti ho sgamato! Fai tutto questo per vendere un Corso!”

Aspetto il primo sfigato che fara’ questa obiezione su Facebook!

Bravo, ci sei arrivato.

Noi siamo imprenditori che vendono, fanno utili e non hanno problemi con le banche.

Vogliamo insegnare ad altri imprenditori e professionisti come fare a risolvere il terzo problema.

Di quello e solo di quello, noi siamo specialisti.

Non aver problemi non significa non litigare, significa raggiungere un obiettivo concreto misurabile non in chiacchiere ma in numeri.

Se non hai problemi con le banche, hai tutti i rinnovi fido che vuoi, ottieni tutti i finanziamenti che ti servono, le banche ti buttano il tappeto rosso quando giri il tornello del metal detector e anzi, vengono loro strisciando nella tua azienda, pregandoti di farle lavorare, offrendoti tassi stracciati e fidi illimitati, senza garanzie, questo articolo e piu’ in generale, questo blog, non fanno per te.

Non ti serve e la tua opinione e’ certamente legittima.

In tutti gli altri casi, hai due scelte:

  1. tornare a sentire le opinioni del Grattamuffa, o
  2. imparare un sistema.

Il prezioso Manuale Professionale “LE LOGICHE BANCARIE”  e’ riservato solo a coloro che effettueranno la seconda scelta.

Pero’ stai attento: alle risorse gratuite del blog, ci sono oltre 50 guide negoziali professionali, con oltre 2.600 pagine di consigli professionali (oltre a decine di video, lezioni universitarie, materiali scaricabili, ecc.) e tools Excel.

In questo blog, sono iscritti da oltre un anno, migliaia di professionisti che hanno scaricato l’ira di Dio a sbafo, senza nemmeno un grazie nei commenti.

Bene, con i miei piu’ stretti collaboratori abbiamo deciso che la festa e’ finita.

Pensi che, come al solito, bastera’ fare un click per avere un manuale che non trovi in giro nemmeno pagando e che puo’ ribaltare le sorti finanziarie della tua azienda?

No, questa volta ti sbagli!

Data l’importanza del Manuale Professionale
LE LOGICHE BANCARIE” di cui parlo in questo articolo,
Manuale che contiene l’equivalente di una consulenza del valore di oltre 2.500 Euro, ti informo che questo sara’ dato come
bonus gratuito solo a coloro che si iscriveranno al prossimo Corso WIN the BANK.

Solo in quel corso ti trasferiremo il sistema WIN the BANK completo, vale a dire tutto quello che devi sapere, da solo, sulla cultura e sul comportamento finanziario.

Ti facciamo imparare, in poche parole, cio’ che ti serve per essere autonomo per andare in banca, senza amici, relazioni strane, consulenti, commercialisti, ecc…

Ti metteremo anche a disposizione – a richiesta individuale – due servizi di assistenza, dati dalla consulenza e dalla mediazione creditizia (che, giova ricordarlo, e’ vietata per legge a chi non e’ mediatore creditizio, Commercialisti compresi).

Ma, per poter beneficiare di tutto il sistema, devi cominciare dal punto di partenza: sai come si negozia oggi e come si negoziera’ domani sul mercato del credito?

Per imparare come si fa a far finanziare la tua azienda, o quella del tuo cliente, hai solo una scelta da fare:
iscriviti alla prossima edizione del Corso WIN the BANK.

Ah, ma sbrigati a decidere, perche’ i posti vanno via come il pane e la prossima edizione, se pensi di aspettare perche’ tanto c’e’ tempo, sara’ tra tanti mesi.

“Valerio, ho capito bene?

Se vengo al corso WIN the BANK mi regali il Manuale Professionale
– LE LOGICHE BANCARIE
– che contiene l’equivalente di una consulenza finanziaria del valore di oltre 2.500 Euro?”

La risposta e’ SI’ (se fai in fretta)

Quali sono le logiche bancarie attuali, quello che succedera’ sul mercato del credito domani e come scegliere la banca giusta per la tua azienda e’ descritto nel Manuale Professionale riservato a coloro che si iscriveranno al Corso WIN the BANK.

Conoscerle, consentira’ ad imprenditori e professionisti di attrezzarsi per fare la legna da ardere e scaldarsi nel prossimo inverno finanziario, che, stanne certo, sara’ molto freddo!

Ricordi che fine hanno fatto i dinosauri quando e’ arrivata l’era glaciale?

Per scegliere la banca giusta per te, quella disposta ed attrezzata per finanziare la tua azienda, devi leggere il contenuto del nuovo Manuale Professionale “LE LOGICHE BANCARIE“.

Contiene materiale di provenienza interna delle banche, non trovi niente di simile in libreria o su internet.

Equivale ad una consulenza finanziaria per la tua azienda da oltre 2.500 Euro.

Eccezionalmente ho deciso che il nuovo Manuale Professionale “LE LOGICHE BANCARIE” sara’ fornito come bonus gratuito ai partecipanti al corso WIN the BANK.

Non ti rimane che prenotarti cliccando qui.

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

Ti è piaciuto? Leggi anche ...

La truffa del secolo (e il fregato sei tu)

Figuriamoci, il solito articolo scandalistico – pensera’ qualcuno. Io, di certo, non mi sono fatto fregare. Liberissimo di pensarla cosi’. In ...