Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento, di profilazione prima parte e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

Imprenditore: come sapere da solo se la banca ti finanzia

Un articolo di Valerio Malvezzi

In questo periodo molte piccole aziende mi scrivono perche’ non riescono piu’ ad ottenere finanziamenti dalle banche.

Quasi tutte mi raccontano che si sono rivolte al loro commercialista che spiegato loro che:

  • le banche oggi sono diventate impossibili
  • il Direttore non ha piu’ potere
  • tutto dipende dal software che calcola il rating
  • non si puo’ piu’ dialogare con il bancario
  • la banca non sa leggere il bilancio dell’azienda
  • se per ragioni fiscali vai in perdita la banca non ti finanzia
  • … insomma, non c’e’ niente da fare!

Non passa giorno che io non senta cose del genere.

Come rispondo io? Che la cultura finanziaria in Italia e’ zero (a differenza di quanto sia la cultura contabile e fiscale).

Mi devo spiegare meglio?

Quelle che ho elencato sopra sono idiozie che, se prese per buone, fanno fallire te e la tua azienda in un attimo.

NON SONO VERE!

Il commercialista (salvo eccezioni) non e’ la persona giusta a cui rivolgersi quando si deve trattare con una banca: il suo lavoro (gia’ molto complesso) e’ un altro.

Grazie Valerio, ma allora un piccolo imprenditore cosa deve fare?

Ora te lo spiego in parole semplici e ti do un modello di Excel che puoi usare liberamente se lo scarichi in tempo (le mie guide alla negoziazione ed i tools di Excel possono essere scaricati per un tempo limitato dalla pubblicazione degli articoli).

 

LE PRIME 3 REGOLE PER PORTARE A CASA I SOLDI

Mettiti in testa una cosa molto semplice: esistono tre regole di base per accedere al credito bancario.

Eccole qui, molto chiare.

Stampale e mettile in evidenza nel tuo ufficio amministrativo:

Regola Questione Significato
1 Bilancio in ordine Il bilancio e’ un biglietto da visita. E’ la prima impressione. Quel che c’e’ scritto e’ cio’ che crea la prima barriera.
2 Documento prospettico Serve un piano del futuro. Non basta il bilancio, cioe’ il documento sul passato.
3 La motivazione di cassa Quel futuro deve spiegare perche’ si fa una richiesta di cassa. Che serva liquidita’ e’ ovvio. Il documento deve spiegare il “perche'”.

Sono ovvie? Sono regole scontate?

Se e’ cosi’, perche’ quando le chiedo alle PMI che mi contattano non mi forniscono le risposte in breve tempo?

Ecco cosa mi dicono le aziende che hanno il commercialista che si lamenta delle banche:

  • “Il bilancio… non so, lo fa il commercialista per pagare meno tasse, io non me ne occupo”
  • “Il documento prospettico… non si puo’ fare. Come facciamo? Siamo una piccola azienda”
  • La richiesta di cassa… ma come facciamo a determinarla? Siamo piccoli, dipende tutto dai clienti”

Queste sono le tre regole di base per accedere al credito oggi:

devi conoscerle e rispettarle.

Se non parti da qui, se non rispondi a queste domande, il resto e’ inutile e la banca ti dira’ di no.

Non e’ difficile da capire vero?

Se non fai queste 3 cose la colpa e’ tua, non della banca, della politica, della BCE, della massoneria, di Renzi e delle tasse.

Prima di lamentarti del complotto mondiale delle banche, ti consiglio di alzarti presto la mattina e di andare a lavorare duramente e nel modo corretto.

 

COSA SIGNIFICA BILANCIO IN ORDINE

Con una banca conta solo il “come appari” dal tuo bilancio, senza se e senza ma.

Se hai dei numeri di bilancio che non reggono una valutazione di pre-fattibilita’ (quella che la banca fa prima di iniziare a guardarti in faccia), e’ normale che la risposta della banca sia NO.

Hai due anni di bilancio in perdita per non pagare tasse?
Per la banca e’ gia’ un grave segnale.

La cosa che le PMI non sanno e’ che

bastano 12 numeri del bilancio per sapere se ci sono segnali gravi per la banca.

Solo 12 numeri e se sai quali sono sei salvo!

In pochi minuti, chi sa quali “tasti toccare”, anticipa le valutazioni e le critiche della banca. E non serve essere specialisti di economia e finanza!

Come mai il commercialista delle aziende che mi scrivono non glielo ha detto?

Quando le aziende mi telefonano per avere una consulenza chiedo questi numeri e in 7 minuti sono gia’ in grado di dir loro se sono bancabili.

E tu imprenditore, pensi ancora che sia così difficile avere il bilancio “in ordine”?

Ora hai gli strumenti WIN the BANK per farlo, ma ricordati che li potrai scaricare solo per un tempo limitato.

 

LA PMI PUO’ FARE DA SOLA

Il bilancio e’ il biglietto da visita della tua impresa.

Ma tu sai cosa dice di te quanto viene letto da un bancario?

Se scarichi la guida negoziale PRE-FATTIBILITA’ con gli “indici da bar”, trovi tutto quello che ti serve per saperlo.

Il modello e’ molto semplice, pratico e operativo:

Otterrai gli indici che ti servono per capire se vai bene alla banca: sono solo 7, che ci vuole?

Non ti serve nemmeno sapere molto sugli indici di bilancio e sull’analisi di bilancio.

Calcola gli indici che trovi nella guida e basta (se vuoi approfondire vai sul blog www.winthebank.com e trovi altri articoli che entrano nel dettaglio dell’analisi di bilancio).

Non devi diventare esperto di finanza, devi capire come portare a casa i soldi dalla banca.

Prendi il bilancio, copi 12 voci, segui la guida e li copy nel modello Excel.

La guida ti spiega come interpretare i risultati.

Punto.

A questo punto, tra l’altro, hai gia’ risparmiato i soldi per consulenze inutili.

 

COSA FARE SUBITO

Se stai pensando che una tecnica cosi’ semplice non sia sufficiente, ti informo che quando ero Presidente di un Confidi che operava a livello nazionale (partecipato da una societa’ pubblica), il mio comitato tecnico utilizzava un modello di pre-fattibilita’ non di molto piu’ complesso di questo.

Funzionava benissimo.

Questa tecnica che ti ho spiegato oggi e che ti regalo, funziona pur trattandosi di un modello semplificato e a portata di PMI.

Non puo’ certo sostituire la complessita’ di un sistema di rating bancario, ma credimi per esperienza:

se si accendono piu’ palle “rosse” che “verdi”, puoi scordarti di aver vita facile in banca.

Se hai tutti gli indicatori “verdi” non sei in automatico bancabile, sei solo all’inizio di un complesso percorso, ma certamente parti con il piede giusto.

Una volta che hai fatto questa analisi puoi cercare nel blog www.winthebank.com le altre che ti ho reso disponibili.

Devi farlo e di corsa: solo in questo modo potrai sapere se chiedere soldi ad una banca, o se prima devi modificare qualcosa.

Quando avrai compreso la situazione della tua azienda e ti sarai reso conto che la finanza aziendale la puoi “imparare” e “controllare” anche tu, potrai frequentare il corso WIN the BANK

Ricordati che e’ inutile venire ad un corso che ti spiega come si negozia con una banca se non hai voglia di effettuare le analisi che ti ho suggerito in questo articolo ed in tanti altri.

Io ti posso svelare al corso WIN the BANK le tecniche piu’ aggiornate ed i segreti delle banche, ma sei tu che devi darti da fare, subito, non domani.

Questa e’ la mia risposta a tutte le persone che mi hanno chiesto strumenti semplici e operativi per avere accesso al credito bancario.

Io ci ho messo del tempo prezioso, ora tocca a te fare altrettanto.

Scarica velocemente la guida ed il modello:

PRE-FATTIBILITA’ con gli “indici da bar”

Buona crescita.

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

Ti è piaciuto? Leggi anche ...

Il cliente non paga te, tu non paghi me, io non pago l’altro… Come uscire da questo girone infernale

Alzi la mano chi non ha problemi di pagamento dei clienti: ne vedo poche di mani alzate, ma non mi meraviglio affatto. La situazione attuale vede sempre ...