Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento, di profilazione prima parte e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

Il fottuto genio della finanza che porta soldi alle aziende

Un articolo di Valerio Malvezzi

Mi ricordo benissimo quando ho letto su Facebook una battuta di una persona che aveva letto i miei lavori professionali.

Ho pensato subito: “Grazie, sei gentile, ma mi interessa relativamente essere giudicato un fottuto genio”.

Sai perche’ rischio di passare per ingrato? Perche’ un “fottuto genio”, nella vita quotidiana, e’ bravino, ma rimane solo un teorico.

Ed io non sono un teorico, io mi sono fatto il culo nelle aziende per 20 lunghissimi e durissimi anni.

Qui ti racconto una caso professionale, ma se hai scaricato il libro “Ma tu chi cazzo sei?”, nella parte del CV, puoi facilmente scoprire che potrei raccontarne a decine, pubblici e documentati (il mio CV professionale su standard europeo e’ stato rigorosamente esaminato in bandi pubblici nazionali in diversi bandi di Concorso).


Clicca qui per scaricare

Ebbene, non piu’ tardi di una decina di giorni fa, ero a Parma in una azienda, invitato dalla direzione generale per una riunione in cui la banca veniva ad esaminare un progetto di project financing. Per chi non sapesse cosa sia, si tratta di una forma complessa di finanziamento, solitamente usata per finanziare progetti di iniziativa privata e di interesse pubblico.

Alla fine della riunione, la banca, che si e’ presa un mese di tempo all’ufficio crediti per esaminare criticamente uno dei tomi che ho in mano nella foto, ha detto al mio cliente che non avevano mai visto un lavoro così scrupoloso.

Il che mi puo’ fare anche umanamente piacere. Ma quel che mi ha fatto piu’ piacere dal lato professionale, perche’ un cliente soddisfatto paga bene e rimane un cliente, e’ che nel tomo c’era la richiesta di un finanziamento di

€ 4.350.000

per finanziare l’investimento.

Bene, sono venuti in tre uomini di banca, con diversi gradi di livello decisionale, per dare il loro responso.

Alla fine, hanno detto all’imprenditore che manderanno il term sheet (per chi non sapesse cosa sia e’ una sorta di contratto preliminare) con una offerta della banca esattamente per

€ 4.350.000

Ah, per inciso il cliente mi aveva pagato mesi prima, sulla fiducia, perche’ quando si chiede il mio intervento professionale, prima si paga, poi si parla.

Se io accetto un incarico professionale – e accetto a mio insindacabile parere solo chi mi piace e giudico meritevole del mio intervento – e’ perche’ so a priori che vinco.

Altrimenti, non si chiamerebbe WIN the BANK.

Se questo e’ essere un teorico, allora sono un teorico… e vaffanculo!

A me interessa che a te giunga chiaro il mio messaggio, ovvero:

1. se vieni al corso WIN the BANK risolvi i tuoi problemi con la banca:

2. siccome sono certo che qualcuno ancora dira’ di essere piu’ bravo di me, che lui ha fatto finanziare suo zio, che il suo commercialista e’ un mago, ecc… ho deciso di farti vedere come si fa a fare un progetto per una azienda che poi, autonomamente, andra’ in banca a chiedere 20.000.000 di euro

Hai capito bene?

20.000.000 di Euro

Questa e’ carta vera, che pesa, che scotta ed io ti spiego passo per passo come ho fatto a fare questo progetto, in una serie di video:

Vuoi vedere questi progetti da vicino?

Chiamami o vieni al corso WIN the BANK e potrai toccare la carta con mano.

Oppure stai ad ascoltare gente che non ha mai lavorato due ore di fila nella propria vita, o che, avendo perso il posto di lavoro in qualche ufficio amministrativo in cui si facevano business plan fotocopia, ora e’ diventata esperta di banche “partitivata” (se leggi il mio libro scopri che parlo con la cognizione di causa di chi ha raggiunto i piu’ alti livelli che esistono in Italia).

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

Ti è piaciuto? Leggi anche ...

Come si portano a casa i soldi dalle banche?

Se stai iniziando a leggere sei una persona decisamente piu’ curiosa e quindi intelligente, di chi rispondera’ alla domanda del titolo senza ...